Browsing All Posts filed under »Racconto«

La casa di Shiva a Roma

giugno 13, 2013

0

E’ l’odore del fumo del Duni, il fuoco sacro. Impregna i vestiti e i capelli e non ti abbandona, anche dopo giorni: tornato al tuo appartamento o alla tua scrivania, ti ricorda che quel posto esiste a Roma, in zona Casal Lumbroso, pochi minuti dal raccordo. Il simbolo dell’Om, la sacra sillaba indù, accoglie i […]

Con le scarpe azzurre

agosto 30, 2012

7

Quella mattina Anton Grigorevich Golubev si svegliò 22 minuti in anticipo rispetto al suono meccanico della sua vecchia sveglia sovietica, cui non si era mai sentito di rinunciare per la paura che un nuovo e più tecnologico orologio potesse non essere così preciso. Anton si fece la doccia, tre minuti in tutto, si vestì con […]

Dove ogni notte gira il carillon

agosto 26, 2012

0

Mosca è un grande carillon con cui Dio, o chi per lui, addormenta qualche piccolino. Di notte, in un attimo in cui tutti dormono, una mano gigante fa ruotare il centro della città attorno all’Anello dei Viali per caricare il meccanismo e poi, al mattino presto, parte il giro. La musica è quella dolce e […]

I templi del Sesso di pietra

giugno 13, 2012

0

Sono in Orissa, uno degli stati meno visitati dell’India. Ci sono arrivato da Calcutta, dopo un estenuante viaggio in treno che mi ha tenuto occupato un giorno intero, dalla mattina alla sera. Nel mio vagone di terza classe (ma con aria condizionata) c’era una famiglia dell’India del Sud e un cinese trapiantato da decenni in […]

Il monumento all’Amore Eterno

giugno 8, 2012

1

Ad Agra si va per visitare il Taj Mahal, ma nel mio giro decido di tenermelo alla fine, come si dice: il dolce in fondo . Ecco allora prima i templi più piccoli, quelli lontano dal centro, alcuni che nemmeno sono segnati sulla guida, a portarmici è un guidatore di autorikshaw che starà con me […]

La città fantasma di Fatehpur Sikri

giugno 7, 2012

0

La Tata scassata che mi porta a Fatehpur Sikri è lenta e da rottamare. E’ appena l’alba ma già sono in un bagno di sudore, visto che l’aria condizionata non funziona ed è impossibile aprire i finestrini a causa delle nuvole di polvere che alzano le ruote delle macchine avanti a noi. Finalmente eccoci alla […]

Varanasi tra la vita e la morte

giugno 5, 2012

1

Prima c’e’la vita. La vita del mercato islamico, sporco e disordinato (“Non chiedermi di mangiare in un ristorante islamico perché non ci metterei mai piede, sono sudici”, mi dice perentorio Nandan, il mio accompagnatore indiano) quella del mercato centrale, con la fila interminabile attorno al tempio per le cerimonie del lunedì, giorno sacro a Shiva, […]